Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La pianta del Neem (almeno così è conosciuta in Italia) è originaria delle zone tropicali e sub-tropicali dell'Asia, Africa, Centro e sud America, Medio Oriente, Australia e Oceania; è una "sempre verde" che può crescere fino a 25 metri, vive fino a 300 anni, e produce piccoli frutti giallastri contenenti uno o più semi in un nocciolo duro, da cui viene estratto l'olio di neem.

Il nome botanico è Azadirachta indica, appartiene alla famiglia delle Meliacee, nativa nello specifico dell'India e della Birmania.

Questa pianta possiede numerose proprietà medicamentose tanto da essere definita "la farmacia del villaggio".

 la cura dei disturbi della pelle e, sotto forma di infuso, come tonico per il corpo. Nei semi vi è la maggiore varietà e concentrazione di sostanze con effetti medicamentosi, anche se sono presenti nelle altre parti dell'albero, come foglie (usate per la tintura madre), corteccia, legno, radici, polpa dei frutti, fiori.

L'albero del neem è stato classificato come albero del 21esimo secolo, per le sue eccellenti proprietà (anti-piretiche, anti-virali, fungicide, antibatteriche, antisettiche, antinfiammatorie).

Molto più noto ed utilizzato è l'olio di neem (ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi) rispetto alla tintura, da sempre è stato utilizzato dalle popolazioni locali per curare parassiti intestinali, ulcere allo stomaco, malaria e altre patologie renali e connesse alla vescica.

Dal Consiglio Nazionale delle Ricerche l'olio di neem viene così definito: "Un rimedio atossico per l’uomo, le piante e gli animali, un millenario insetticida naturale che ha cominciato ad essere usato anche da noi rivelandosi efficace nella lotta alle zanzare, sia come larvicida (Ricerca Mariani – D’Andrea - ENEA), sia come repellente, perché gli insetti non ne sopportano l’odore".

Gli effetti dell'Olio di Neem sono quasi sempre molto rapidi, in certi casi quasi istantanei.

Proprietà del Neem

Come accennato precedentemente il neem è in grado di contrastare insetti e parassiti, ma anche virus, batteri e funghi.

Essendo un olio vegetale possiede anche proprietà idratanti, emollienti, rigeneranti e ristrutturanti per i tessuti ed è quindi efficace sulle più comuni affezioni dermatologiche umane e degli animali.

Per uso veterinario, oltre ad essere risolutivo su punture o morsi di insetti e parassiti; è un efficace rimedio lenitivo e cicatrizzante anche in caso di morsi e graffi di altri animali.

In India, dove la pianta cresce spontanea, i passeri aggiungono foglie di neem ai propri nidi, per preservarli dalle infestazioni parassitarie. Questa proprietà insetticida è stata confermata dalle ricerche scientifiche e oggi viene impiegata sugli animali contro i parassiti (pulci, zecche e zanzare, che nei cani provoca la leishmaniosi), si è inoltre scoperto che l'olio di neem funge da pesticida del tutto ecologico per le piante, tanto da essere utilizzato in agricoltura biologica.

Anche per l'uomo è un efficace repellente contro i parassiti del cuoio capelluto (come i pidocchi) e gli acari della scabbia e contro le punture d'insetti, soprattutto d'estate contro le zanzare.

Risultano esserci vari studi (fatti in circa 60 anni) con cospicua bibliografia che dimostrano le seguenti proprietà: analgesiche, antipiretiche, anti-malariche, anti-infiammatorie, anti-staminiche, diuretiche, ipoglicemiche (effetti antidiabetici), anti-acidogastriche, anti-tumorali, anti-reumatiche, anti-artritiche, equilibranti dei sistema nervoso centrale, spermicide, anti HIV, anti disturbi urinari, anti diarrea/dissenteria, ipotensive (effetti protettivi per il cuore), purificanti, anti tossine, anti radicali liberi, purgative, epatoprotettive, anti malattie del sangue, anti emorroidali, anti lebbra, anti venefiche, anti prurito, anti bruciori interni e superficiali, anti microorganismi Gram positivi e Gram negativi, grandi capacità nella lotta biologica contro moltissimi parassiti, antivirale (ottimi risultati contro l'herpes virus), antibatterico, fungicida, idratante, rigenerante e ristrutturante (risultando quindi efficace, ad esempio, sulle più comuni affezioni dermatologiche), potente antisettico (impiegato in caso di ustioni estese, ferite infette e per stimolare la cicatrizzazione e la ricostruzione dei tessuti), sembra essere anche un eccellente anti-forfora.

Azione eudermica: il suo contenuto di vitamina E e di acidi grassi essenziali lo rendono adatto alla preparazione di creme per il viso e per il corpo dal potere antiossidante e antietà.

Azione antinfiammatoria: dovuta alla presenza di agenti inibitori delle prostaglandine, l'olio di neem risolve molte affezioni gengivali e per la piorrea. Grazie a limonoidi e catechine, potenti inibitori dei mediatori dell'infiammazione acuta, il neem trova impiego nel trattamento dei dolori da strappi muscolari, artriti, reumatismi.

Azione cicatrizzante: viene comunemente usato per la psoriasi e gli eczemi, in quanto idrata e protegge la pelle da un lato; mentre dall'altro sfiamma e cicatrizza l'irritazione, la desquamazione, e le lesioni che questi disturbi provocano (per questa ragione è impiegato in caso di ustioni estese, ferite infette e per stimolare la cicatrizzazione e la ricostruzione dei tessuti).

Azione antibatterica e antivirale: fra i ceppi batterici contrastati dall'olio di neem vi sono la salmonella tifi e lo stafilococco aureo (responsabile delle tipiche manifestazioni dell'acne, caratterizzate da ascessi e comedoni dolenti).

Anticamente, rametti di neem venivano masticati (come facciamo noi oggi con la gomma da masticare) ogni giorno da milioni di indiani: oggi è usato in paste dentifricie che contrastano la formazione della placca e sbiancano notevolmente i denti, o anche sotto forma di tintura madre dalle proprietà antisettiche. 

Azione antifungina: efficace contro 14 tipi di funghi, tra gli altri inibisce il Trichosporon (infezioni al tratto gastro-intestinale) e il Geotrichum (infezioni ai bronchi, polmoni e membrane del muco). Si è constatata la maggior efficacia e sicurezza (nessun effetto collaterale) di impiego contro Candida Albicans, infezioni causate da Trichophyton (a capelli, pelle/unghie, piede d'atleta), Tigna (causato da Epidermophyton).

Azione insettifuga: rappresenta uno dei rimedi naturali contro le punture d'insetti soprattutto per contrastare le zanzare, in special modo durante il periodo estivo. Contro i parassiti del cuoio capelluto (come i pidocchi) e gli acari della scabbia. 

Vorrei inoltre ricordare che i prodotti antiparassitari chimici (attualmente in commercio) possono essere pericolosi per la salute dei nostri animali, ed è per questa ragione  che l'utilizzo di quelli formulati con sostanze naturali sono sempre più diffusi e richiesti (il loro utilizzo diminuisce il rischio di reazioni di sensibilizzazione, allergie o tossicità). Da non sottovalutare è la capacità di sviluppare resistenza (da parte dei parassiti) verso gli insetticidi chimici e/o di sintesi.

 

Qualora vogliate Ulteriori informazioni in merito, o provare il prodotto per valutarne l'efficacia non esitate a contattarci, il campo d'impiego dell'olio di Neem è veramente vasto (quasi incredibile per chi non lo ha provato), ho avuto personalmente modo di vedere situazioni di Psoriasi migliorare rapidamente (dopo lunghi periodi di utilizzo di creme con scarso risultato) ho visto verruche sparire grazie al neem e molti altri ottimi risultati.

Domande, commenti, pareri sono sempre graditi.

 

A.Pomponi

fShare
6
Pin It

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna